MEDICINA LEGALE


DANNO DA VACCINAZIONE, TRASFUSIONE  ED EMODERIVATI (Legge 210/92)



La legge riconosce un indennizzo in favore dei soggetti danneggiati da complicanze irreversibili a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati (HIV, epatite B, epatite C).

Il beneficio di legge consiste in un assegno bimestrale che, in caso di decesso del beneficiario, continua ad essere erogato in favore degli eredi per 15 anni.

Nel caso in cui la vittima del danno da trasfusione sia deceduto prima di ottenere il riconoscimento dell’indennizzo o prima di farne richiesta gli eredi hanno diritto ad un assegno una tantum (circa 77 mila euro) nel caso in cui il decesso sia avvenuto per cause strettamente connesse all’infezione (es. cirrosi, carcinoma epatico ecc.).

Lo Studio Medico Gerardi effettua attività di consulenza in materia di accertamento e valutazione del danno ed inoltro della richiesta di indennizzo.